Gli occupanti perderanno, Rojava vivrà nella libertà!

Dichiarazione MLKP

Lo Stato fascista turco, esecutore di un genocidio dopo l’altro, ha avviato un piano d’occupazione nel territorio del Kurdistan. Non essendo riuscito a strappare alcuna sconfitta in Nord Kurdistan alla lotta di liberazione nazionale democratica, ha portato guerra e occupazione nel Rojava in Kurdistan.

Il sultanato e la dittatura di AKP islamista-fascista giudica le conquiste della rivoluzione del Rojava una minaccia e crede, occupando Jerablus, di potere porre fine alla lotta di liberazione nazionale e regionale kurda dei popoli locali. Per soffocare sul nascere la rivoluzione in Rojava, sin da principio ha sostenuto ISIS. El-Nusra, Ahrar-ul Sam, l’esercito Fetih, le brigate Sultan Murat e molte altre bande islamiste-fasciste e continua a farlo.

AKP è il ritratto vivente di ISIS. Vive di un’ideologia islamista-fascista. La sua caratteristica maggiore è l’odio verso i kurdi. Malgrado tutta questa collaborazione sporca, crudele, sanguinaria e fascista la politica antipopolare non ha potuto salvarsi dalle sconfitte nel Rojava in Kurdistan. La vittoria riportata a Minbidsch, per AKP e la banda ISIS è stata un colpo in testa. In segno di vendetta, la banda ISIS ha consegnato allo Stato repressivo fascista turco, come concordato, Jerablus. La sua occupazione significa: un chiaro attacco alla rivoluzione in Rojava, al consiglio siriano democratico, alle forze siriane democratiche, al sistema democratico federale e siriano del nord in Rojava e un’aggressione ai popoli fautori di questo ordinamento. AKP instaura un dominio del conservatorismo, fascismo, dell’oppressione, calunnia e ostilità verso il popolo contro la lotta di liberazione in Rojava, Siria e nel Medio Oriente.

Occupando Jerablus, la dittatura dell’occupazione fascista, repressiva, il suo apparato di potere, la banda AKP e i golpisti del sultanato tendono a impedire il collegamento fra i cantoni del Rojava. Cercheranno di mantenere quest’occupazione per lungo tempo. Le forze reazionarie locali e l’imperialismo USA, che pure sostengono questo piano d’occupazione, non hanno nessuna possibilità di successo. La lotta di liberazione del Kurdistan, la sua avanguardia e noi comunisti con la nostra vita daremo agli occupanti la risposta che si meritano. I popoli di Siria, Rojava, Turchia, del Medio Oriente e ciascuno in ogni angolo della terra, contrario a occupazione, fascismo, conservatorismo, dispotismo e dittature, si deve levare contro lo Stato turco islamista-fascista che reprime, esegue genocidi e occupa Jerablus. Tutti gli oppressi in lotta per la dignità e la libertà devono far cadere nel vuoto il piano d’occupazione del Rojava da parte del comandante supremo fascista della banda AKP, Erdogan. Allora, strade e piazze devono bruciare. Proprio adesso è il momento di estendere la lotta comune ovunque. Contro l’occupazione del Rojava e di Jerablus le nostre forze combatteranno sulla strada a noi favorevole finché la dittatura dell’occupazione repressiva, fascista non avrà subito una sconfitta umiliante.

Abbasso la banda AKP e l’occupazione di Jerablus da parte della dittatura repressiva fascista!

Viva la lotta per la dignità e la libertà dei popoli e degli oppressi contro fascismo e occupazione!

 

MLKP (Partito Comunista Marxista-Leninista), Rojava     

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...