Resoconto processo No Expo – Milano. Le udienze proseguono.

Prossime udienze: 11 gennaio 2016, ore 09.30 / 22 febbraio 2016 / 21 marzo 2016

Tratto da political-prisoners.net

2 gennaio 2016

Alla manifestazione del Primo Maggio 2015 di Milano sono avvenuti duri scontri militanti durante la protesta contro l’apertura di Expo e le conseguenze sociali disastrose della politica di crisi. Un compagno di Francoforte era stato arrestato prima come parecchi altri attivisti/e nel corso dello sgombero di un appartamento occupato a Milano ed è stato sottoposto a custodia cautelare per una settimana e successivamente espulso in Germania. Ora, secondo l’art. 435 del codice penale italiano, è accusato di fabbricazione o detenzione di materiali esplosivi e rischia fino a 5 anni di carcere. Come prova valgono attrezzi per auto, bastoni da passeggio, un bidone di riserva, bottiglie di succhi di frutta e d’acqua e carta igienica. Il 2 novembre si è tenuta a Milano la prima delle numerose udienze previste contro lui. La sistemazione del processo nell’aula del tribunale di Milano da un punto di vista “tedesco” è stata insolita: nessuna area per il pubblico, dispostosi in aula semplicemente intorno in modo sparso. Gli sbirri presenti erano molto nervosi ed era evidente che non sapevano cosa aspettarsi in seguito all’appello pubblico fatto dai solidali.

Il processo stesso è stato molto breve ed è consistito nella presentazione formale degli atti. La difesa ha respinto una parte di questi, riguardanti le perquisizioni domiciliari (non sono parte dell’atto d’accusa). Inoltre, ha criticato il fatto che non fosse stato previsto un interprete. La corte ha dichiarato che per la prossima volta si provvederà a fornire un interprete. Degli sbirri convocati, era presente solo il nuovo capo della Digos – polizia politica – che ha fatto una dichiarazione incomprensibile. All’udienza erano presenti circa 25 sostenitori italiani e tedeschi, così come altri 10 sbirri della Digos che hanno tentato segretamente di filmare i presenti in aula con i loro Smartphone, beccandosi a questo punto un: vaffanculo, sbirri! Sono state poi fissate le altre udienze: la prossima è l’11 gennaio 2016 alle 9:30. In quella data gli sbirri presenteranno le loro prove e si affronterà la versione dell’accusa. Altre udienze si terranno il 22 febbraio e il 21 marzo. Anche in tal caso la presenza di solidali è ben attesa. Quindi venite!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...